Federazione Coldiretti Liguria

Visita il sito Coldiretti Nazionale: www.coldiretti.it

Ricerca nel sito:

Ricerca avanzata

29/01/2019 - N.

DAGLI AGRUMI AL BASILICO: I RIMEDI DELLA NONNA PER DIFENDERSI DAI MALANNI DI STAGIONE

Con 2,8 milioni di italiani già finiti a letto con l’influenza e il picco stagionale ormai vicino arrivano i rimedi contadini per combattere a tavola gli effetti di maltempo e gelo, che puntuali come ogni anno si ripercuotono sulla salute. Se frutta e verdure forniscono le vitamina e sali minerali utili al buon funzionamento del sistema immunitario aglio, alloro, basilico e bacche di eucalipto sono gli ingredienti di “pozioni” che tengono lontani mal di gola e raffreddori.

È quanto afferma Coldiretti Liguria, fornendo consigli agli italiani che in questa stagione hanno a che fare con il temuto virus influenzale, il quale ogni anno, costringe a letto per circa una settimana gran parte della popolazione. La prevenzione inizia a tavola adottando una dieta ricca di vitamine e calorie che aiutano il nostro sistema immunitario. Fondamentale è assumere verdure di stagione, soprattutto quelle ricche di vitamina A, come spinaci, cicoria, zucca, ravanelli, zucchine, carote, broccoletti, dal momento che danno il giusto quantitativo di sali minerali e vitamine. Nella dieta non vanno trascurati poi piatti a base di legumi (fagioli, ceci, piselli, lenticchie, fave secche) perché contengono ferro e sono ricchi di fibre che aiutano l’organismo a smaltire i sovraccarichi migliorando le funzionalità intestinali. Come frutta per l’alto contenuto di vitamina C, è di grande importanza il consumo di arance, clementine e kiwi, rigorosamente italiane per evitare che i trasporti ne riducano il contenuto vitaminico. Anche le proteine della carne e il pesce sono due validi alleati per difendere l’organismo e non possono mancare per avere una dieta equilibrata.
E se la dieta non bastasse, ai primi sintomi si può provare uno degli antichi rimedi della nonna, dal classico latte e miele per dar sollievo alla gola irritata, ai gargarismi con succo di limone, sciacqui con infuso di foglie di basilico fresco, oppure aceto di mele aggiunto a mezzo bicchiere di acqua, con i quali si ottiene il medesimo risultato. Per la raucedine il toccasana è un centrifugato di carote fresche e un cucchiaino di miele da bere durante la giornata. Per liberare le vie respiratorie si possono provare, poi, i suffumigi con bacche di eucalipto o alloro che alleviano la congestione e il muco.
 
 
“Gli sbalzi termici – affermano il Presidente di Coldiretti Liguria Gianluca Boeri e il Delegato Confederale Bruno Rivarossa - hanno pesanti effetti non solo sui cicli della natura, su agricoltura e allevamento, ma anche sulla salute dell’uomo. Ma l’influenza non deve spaventare se si adottano i suggerimenti dei nostri nonni per placarne gli attacchi. I prodotti locali di stagione sono dei validissimi alleati, partendo dagli agrumi e dalle verdure, fino al latte, uova, legumi e miele. Ad esempio cipolle e aglio, possibilmente consumati crudi, hanno una valenza antibatterica non indifferente, che li fa rientrare tra i disinfettanti naturali per eccellenza. E allora invece di abusare di sostanze multivitaminiche che vanno tanto di moda oggi, è meglio rivolgersi ai mercati di vendita diretta di Campagna Amica Liguria che possono fornire, sia tutti gli ingredienti per preparare spremute e centrifugati, sia i preziosissimi consigli delle nonne che ci potranno aiutare a superare indenni l’inverno.”